Super e iper ammortamento in caso di beni acquisiti in leasing

iperammortamento

Super e iper ammortamento in caso di beni acquisiti in leasing – Ulteriori chiarimenti sull’effettuazione degli investimenti entro il 30 giugno e il 30 settembre 2018

Con la risoluzione n. 132/E del 24 ottobre 2017 l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito al super e iper ammortamento. La scrivente chiedeva in particolare se rientrano nella proroga al 30 giugno 2018 (30 settembre 2018 per l’iper ammortamento) e, quindi, se possono fruire della maggiorazione gli investimenti in leasing. La legge di bilancio 2017 ha prorogato la disciplina del super ammortamento, tranne che per taluni mezzi di trasporto a motore. La proroga interessa gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2017, ovvero entro il 30 giugno 2018, a condizione che entro il 31 dicembre 2017 risulti accettato il relativo ordine e sia avvenuto il pagamento dell’acconto pari ad almeno il 20% del costo di acquisizione. Solo al verificarsi di entrambe queste condizioni risultano ammissibili al super ammortamento anche gli investimenti effettuati dal 1°gennaio 2018 al 30 giugno 2018. La maggiorazione del 150% del costo di acquisizione (cd iper ammortamento) compete per gli investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2017, ovvero fino al 30 settembre 2018 in presenza delle condizioni di ordine e di acconto pervenuti entro il 31 dicembre 2017. In merito alla possibilità di fruire della maggiorazione nel caso in cui dopo l’effettuazione dell’ordine e il pagamento dell’acconto del 20% l’investitore decida di acquisire il bene tramite leasing l’Amministrazione finanziaria ritiene che nel caso di compensazione dell’acconto versato al fornitore con il maxicanone iniziale da corrispondere alla società di leasing, l’investitore può fruire della maggiorazione in quanto, entro il 31 dicembre 2017, ha effettuato un ordine accettato dal fornitore e ha versato ad esso un acconto pari almeno al 20%. Nel caso, invece, di restituzione da parte del fornitore dell’acconto versato, l’investitore può ugualmente fruire della maggiorazione ma a condizione che in sede di restituzione dell’acconto da parte del fornitore e di stipula del contratto di leasing venga corrisposto al locatore un maxicanone in misura almeno pari al predetto acconto e venga inserito nel contratto di leasing stesso il riferimento all’ordine originariamente effettuato con il fornitore del bene.
(Vedi risoluzione n. 132 del 2017)

www.fisco24.info

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: