Sentiero stretto per la spending, caccia ad altri due miliardi

Sentiero stretto per la spending, caccia ad altri due miliardi
Autore:  Marco Rogari
Fonte:  II Sole 24 Ore  pag:  3 04/08/17
Un miliardo è già arrivato con il Dpcm sui tagli ai ministeri, altri 1-1,5 miliardi, se non due dovranno arrivare. La dote che dovrà garantire la fase 3 della spending review per la prossima manovra autunnale, al netto delle scelte sulla revisione delle tax expenditures, dovrà essere solida e, soprattutto, visibile. Anche perché Bruxelles ha detto chiaramente che per concedere il via libera all’utilizzo della nuova fetta di flessibilità per 8-9 miliardi chiesta dall’Esecutivo, dovrà essere sicura che l’Italia farà sforzi concreti per ridurre il debito e la spesa pubblica. Il Governo vorrebbe evitare interventi troppo marcati sulle spese correnti anche per non incidere sulla ripresa in corso. Palazzo Chigi e min. Economia sanno, tuttavia, che un segnale dovrà essere dato. Ma non sarà facile perché ci sono le elezioni e perché andranno rispettati alcuni impegni presi dall’esecutivo come il rinnovo del contratto del pubblico impiego che da solo vale circa 1,5 miliardi di euro. Ma c’è di più, non potendo toccare le pensioni, i margini d’intervento ‘incisivi’ cominciano ad essere molto stretti

www.fisco24.info Fisco,Contabilita,Economia,Politica,Rassegna stampa,News,novità,quotidiani

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: