Revisori, gli obblighi formativi del 2017 potranno essere completati nel 2018

Revisori, gli obblighi formativi del 2017 potranno essere completati nel 201820 OTTOBRE 2017Con la Circolare 19 ottobre 2017, n. 28  la Ragioneria Generale dello Stato (Ministero dell’Economia e delle Finanze) fornisce importanti precisazioni sull’assolvimento degli obblighi formativi cui sono tenuti nel 2017 i revisori legali iscritti nel registro ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, come modificato dal D.Lgs. 17 luglio 2016, n. 135.Nel documento si precisa, in particolare, che per l’obbligo relativo al 2017 “saranno ritenuti utili – ai fini della maturazione dei 20 crediti richiesti dalla legge – tutti i corsi e gli eventi formativi erogati dai canali di formazione autorizzati che si siano svolti entro il 31 dicembre 2018, purché conformi al Programma ministeriale 2017”.In tal modo, spiega la circolare, si è tenuto conto, in questa fase di avvio, “delle difficoltà manifestate dagli enti formatori in relazione alla concentrazione degli eventi formativi nel solo ultimo trimestre dell’anno in corso”. Tale limitazione avrebbe inoltre potuto “comportare effetti potenzialmente distorsivi sulla scelta degli argomenti e dei corsi da frequentare privilegiando quelli immediatamente disponibili”.Viene peraltro sottolineato che l’elasticità dei termini prevista per il 2017 “ha carattere eccezionale” e  non può essere considerata una proroga, «che solo una disposizione di rango primario potrebbe contemplare». Precisa, infatti, la Ragioneria che per il 2018 i revisori devono adempiere all’obbligo formativo maturando i 20 crediti prescritti in modo autonomo rispetto a quelli da maturare nell’ambito della formazione del 2017.La circolare anticipa poi che dalla fine di ottobre ed entro il mese di novembre saranno rilasciati sulla piattaforma elettronica predisposta dal Mef – e operativa dal 5 ottobre sul sito www.revisionelegale.mef.gov.it – nuovi moduli formativi, a completamento del programma annuale previsto per il 2017, con la finalità di offrire ai revisori la formazione diretta in modalità e-learning. Al momento sono disponibili 7 dei 20 moduli previsti, dei quali 6 caratterizzanti e 1 non caratterizzante, ciascuno corredato da test finale di autovalutazione e verifica dell’apprendimento e corrispondente ad un credito formativo.Si ricorda che la formazione continua rappresenta un obbligo per i revisori: l’art. 5 del D.Lgs. n. 39/2010 dispone al riguardo che almeno la metà del programma di aggiornamento (e quindi almeno 10 crediti formativi annuali) debba riguardare le materie caratterizzanti la revisione dei conti, e quindi:gestione del rischio e controllo interno;principi di revisione nazionali e internazionali applicabili alla revisione legale;disciplina della revisione legale;deontologia professionale;indipendenza;tecnica professionale della revisione.Per tutte le altre materie la scelta è libera, nell’ambito degli argomenti presenti nel programma.Il programma può essere svolto attraverso:la partecipazione a programmi di formazione a distanza (tramite piattaforme digitali, accessibili per via telematica) erogati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, anche tramite soggetti convenzionati;presso società o enti (pubblici e privati) in possesso di una struttura territoriale adeguata alla natura dell’attività di formazione e alle modalità di svolgimento dei programmi formativi, che siano accreditati dal Ministero;presso gli Ordini professionali di appartenenza o all’interno delle società di revisione per i collaboratori e responsabili della revisione.Sugli adempimenti relativi alla formazione continua la Ragioneria è intervenuta: con la Circolare 7 luglio 2017, n. 26 fornendo una serie di chiarimenti riguardanti le modalità di erogazione dei corsi di aggiornamento professionale, le procedure per l’accreditamento delle società e degli enti eventualmente interessati, la disciplina prevista per la formazione erogata dagli albi o ordini professionali e dalle società di revisione;con la Determina Rgs. 11 ottobre 2017, n. 183112 è stata adottata un’integrazione del programma di aggiornamento professionale del 2017, con l’inclusione delle materie relative alla formazione dei revisori degli enti locali.Circolare 19 ottobre 2017, n. 28

Mysolution 20-10-2017

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: