Niente e-fattura per minimi e forfettari

e-fattura

E-fattura: non obbligati minimi e forfettari

L’obbligo generalizzato della fattura elettronica tra soggetti passivi Iva residenti e soggetti stabiliti in Italia diventa obbligatorio dal 1°gennaio 2019. Da quella data sparirà lo spesometro. Il Ddl di Bilancio 2018 anticipa, invece, l’e-fattura al 1°luglio 2018 per le cessioni di benzina o di gasolio utilizzati come carburanti per motori e per i subappalti. La fattura elettronica non sarà più utilizzata per la cessione di beni e le prestazioni di servizio effettuati e ricevuti verso e da soggetti non stabiliti in Italia. Per queste ultime operazioni i contribuenti dovranno trasmettere telematicamente i relativi dati mensilmente entro i 5 del mese successivo alla data del documento ovvero alla ricezione dello stesso, ad esclusione delle operazioni per le quali è stata emessa una dichiarazione doganale. L’emissione della fattura elettronica avverrà tramite il sistema d’interscambio dell’Agenzia delle Entrate utilizzando il formato strutturato Xml già definito nei rapporti con la Pa. Se non emessa in questo formato la fattura si considera non emessa. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Autofatturazione Xml’ – pag. 28)

Autore: Benedetto Santacroce
Fonte: II Sole 24 Ore pag: 27

www.fisco24.info

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: