La società-contenitore non elude

La società-contenitore non elude
Autore:  Primo Ceppellini e Roberto Lugano
Fonte:  II Sole 24 Ore  pag:  32
L’Agenzia delle Entrate ha dedicato tre risoluzioni al tema dell’abuso del diritto. In questi tre documenti vengono stabiliti principi di fondo importanti che Assonime commenta nella circolare 20 del 3 agosto 2017. L’agenzia ha ribadito l’orientamento restrittivo: la creazione di una società ‘contenitore’ seguita dalla successiva cessione della maggioranza delle quote è da considerasi elusiva. Si tratta di un’interpretazione poco convincente perché non tiene conto del fatto che la cessione di partecipazione in luogo della cessione dei beni può determinare un risparmio di imposta sul cedente, ma è sempre accompagnato dal mancato riconoscimento del costo fiscale riconosciuto dei beni in capo all’acquirente. E’ quindi innegabile che il risparmio d’imposta è solo temporaneo. Le nuove interpretazioni delle Entrate giungono a qualificare come non aggredibile per abuso del diritto un’operazione di spin off immobiliare realizzato mediante scissione proporzionale con attribuzione degli immobili a una nuova beneficiaria, seguita dalla cessione delle partecipazioni nella società scissa.

www.fisco24.info Fisco,Contabilita,Economia,Politica,Rassegna stampa,News,novità,quotidiani

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: