Con la chiusura rimanenze a reddito

imprese_minori
Imprese minori con la chiusura rimanenze a reddito

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 11/2017, ha affermato che il nuovo criterio delle imprese minori è improntato alla cassa. Significa che i ricavi e le spese relative alla attività caratteristica sono rilevanti quando è intervenuto il pagamento, mentre gli altri componenti positivi e negativi sono rilevanti secondo il criterio della competenza. Analizzando i componenti che seguono ancora il criterio di competenza l’Agenzia ha rilevato, fra gli elementi positivi del reddito, la destinazione dei beni a finalità estranee all’esercizio di impresa, i proventi immobiliari dei fabbricati che non costituiscono beni strumentali. Rilevano per competenza anche le plusvalenze e le minusvalenze e le sopravvenienze attive e passive. Pure gli ammortamenti dei beni strumentali continuano ad essere dedotti con le regole della competenza analogamente ai canoni di leasing. Sono deducibili per competenza le spese per prestazioni di lavoro dipendente e relativi oneri previdenziali, oltre all’accantonamento per il Tfr.

Autore: G.P.T.
Fonte: II Sole 24 Ore pag: 26  02-11-2017

Circolare 11/2017

www.fisco24.info

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: