Cessioni, conta lo stato del bene

bonus_casa

Tassazione plusvalenze

In materia di tassazione delle plusvalenze, la Cassazione ha più volte ribadito che nella cessione di un fabbricato ciò che rileva ai fini della tassazione Irpef è lo stato del bene al momento della vendita e non le future intenzioni dell’acquirente. Dunque, per la cessione di un immobile si deve aver riguardo alla situazione del bene ceduto dal venditore. La cessione non può essere riqualificata in cessione dell’area edificabile con conseguente tassazione della plusvalenza ai fini Irpef quale reddito diverso poiché si deve aver riguardo alla situazione del bene ceduto e non alle successive intenzioni dell’acquirente. La plusvalenza, laddove rilevante ai fini Irpef, è determinata in base alla differenza tra corrispettivo percepito e costo di acquisto, e il caso di bene pervenuto per donazione, il costo è assunto in misura pari a quello sostenuto dal donante.

Autore: Sandro Cerato
Fonte: Italia Oggi pag: 13 30/10/2013

www.fisco24.info

Condominio parte il mercato dei bonus

 

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: