Controllo innescato da terzi ko

Controllo innescato da terzi ko

04 Agosto 2017
Italia Oggi – Imposte & Tasse, Valerio Stroppa, pag. 28
Nullo quell’accertamento fondato sulle dichiarazioni rilasciate da un terzo nel corso di un’indagine penale. Le informazioni hanno valore meramente indiziario e devono essere suffragate da ulteriori elementi sostanziali. In ogni caso, sia i verbali dell’interrogatorio sia le trascrizioni delle intercettazioni ambientali svolte nei confronti del terzo devono essere portate a conoscenza del contribuente accertato, al fine di garantirgli un pieno diritto di difesa. Queste le conclusioni cui giunge la CTP di Reggio Emilia nella sentenza n. 99/2/17. Il caso vedeva coinvolta una società, raggiunta da una contestazione fiscale da oltre 400 mila euro scaturita da un’indagine penale a carico di un altro imprenditore. Quest’ultimo, infatti, aveva dichiarato al pm inquirente di avere sovrafatturato nei confronti della ricorrente alcune prestazioni.

www.fisco24.info Fisco,Contabilita,Economia,Politica,Rassegna stampa,News,novità,quotidiani

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: